Skip to content

Negli anni settanta furono costruiti molti grattacieli in Svizzera, tra cui anche la torre residenziale nella Aegertenstrasse 36 a Biel/Bienne. Dopo un lifting alla facciata con impianto solare integrato fatto ad opera d’arte dalla 3S di Thun, l’edificio emana oggi un senso di modernità e fornisce ai suoi inquilini fino al 50% del loro fabbisogno energetico.


Dai primi colloqui fino al completamento dell’im-pianto sono trascorsi circa due anni: “Il consorzio edile, a cui appartiene l’edificio, voleva realizzare la facciata ad energia solare il prima possibile e la città ha dato subito il via libera”, ricorda Michael Baur, proprietario della Baur AG, che ha realizzato il progetto. L’azienda specializzata in tetti e latto-neria costruisce da 13 anni sempre più spesso im-pianti solari ed è ormai esperta del settore.

 

Solo la terza facciata solare su un grattacielo nel Canton Berna

Visto che solo gli impianti solari sui tetti sono esclusi dall’obbligo di domanda di concessione edilizia, Michael Baur sapeva che anche l’assi-curazione fabbricati del cantone avrebbe avuto qualcosa da ridire: “L’impianto solare su facciate di Biel/Bienne è solo il terzo ad essere installato sulla facciata di un grattacielo nel Canton Berna. Alla luce delle esperienze con una facciata sola-re installata appena 20 anni fa su un grattacielo a Wittigkofen, sapevamo che avremmo avuto osta-coli da superare.”

 

Una lacuna nella legislazione

Nella legislazione e nei relativi regolamenti non sono ancora definiti i requisiti delle facciate ad energia solare. “È definito solo il requisito della ventilazione posteriore delle facciate”, riporta Mi-chael Baur. Grazie all’esperienza pluriennale con gli impianti ad energia solare, l’azienda è stata in grado di presentare un dossier all’assicurazione fabbricati che rispetta i requisiti antincendio per le facciate relativi alla struttura e ai materiali. “Inol-tre abbiamo trovato in 3S un competente partner svizzero esperto di solare. Le simulazioni del vento effettuate da 3S hanno constatato che la facciata resiste anche al forte vento.”

La standardizzazione guadagna

Anche se è una scelta molto sensata produrre energia solare sulle facciate, al contrario dei tetti solari la standardizzazione a tal riguardo deve an-cora fare passi da gigante. Tuttavia, la tecnologia e i metodi di costruzione si sviluppano molto ve-locemente. Per soddisfare i requisiti delle facciate dei grattacieli, nella Aegertenstrasse sono stati installati i moduli da facciata della più nuova gene-razione prodotti da 3S a Thun.

Lavoro quotidiano

“Il fissaggio di un impianto a energia solare su una facciata non è un lavoro nuovo, fa parte anzi del-la nostra attività quotidiana. Sin dall’inizio instal-liamo così i sistemi solari MegaSlate dell’azienda di Thun 3S. Per noi è stato assolutamente ovvio lavorare con l’azienda di Thun in qualità di partner specializzati. Non ha alcun senso se ogni faccia-ta solare è di un tipo speciale. In fin dei conti vo-gliamo ampliare la portata delle nostre operazioni abituali. E il prodotto MegaSlate di 3S è adatto sia all’integrazione del tetto che della facciata.” Nella realizzazione dell’impianto solare con una potenza installata di 44,46 kWp la Baur Ag ha lavorato a stretto contatto con un fabbro e un altro opera-io copritetto. A proposito di tetti: anche lì è stato installato un impianto solare con una potenza di 14,4 kWp.

Fino al 50% del consumo

L’impianto installato sulla facciata fornisce ogni anno circa 32.500 chilowattora, altri 13.500 chi-lowattora vengono forniti dall’impianto sul lastri-co solare. “In questo modo l’energia solare è in grado di coprire da circa un terzo alla metà del fabbisogno energetico in 46 appartamenti”, spie-ga Michael Baur. Con il fornitore di energia locale Energie Service Biel/Bienne (ESB), il consorzio ha optato per un modello di uso interno virtuale. Ciò significa che prima viene consumata l’elettricità solare presente nell’edificio e in fattura finisce solo l’elettricità aggiuntiva necessaria.

 

Produzione di elettricità in loco, anche in inverno

“Gli impianti di energia solare per facciate produ-cono soprattutto elettricità d’inverno aumentan-do così la sicurezza di approvvigionamento della Svizzera. Il grattacielo produce elettricità quando i suoi inquilini ne hanno più bisogno e nel momento in cui, in futuro, costerà di più ”, spiega Patrick Hofer-Noser, proprietario e CEO di 3S. E il po-tenziale è enorme. Infatti, molti grattacieli e edifici plurifamiliari andrebbero ristrutturati. Nel caso in cui venissero ristrutturate le facciate, ciò potreb-be benissimo avvenire con i moduli solari, come ci mostra l’esempio di Biel/Bienne. In fondo non si sa come andrà a meno che non ci si provi!

Lo sapevate già?

Il consumo di elettricità degli inquilini di edifici plu-rifamiliari è diminuito di più del 15% tra il 2011 e il 2017. Una casa con tre persone in media ne-cessita di meno di 3.000 chilowattora di elettricità all’anno, visto che gli elettrodomestici e le lampa-de diventano sempre più efficienti. Dal momento che gli apparecchi e le lampade vengono sosti-tuiti di continuo, il livello superiore di efficienza si rispecchia in un minore consumo di elettricità a famiglia nonostante il numero degli apparecchi aumenti. Questo è ciò che emerge da un’analisi dell’Ufficio federale dell’energia che ha comparato il consumo di elettricità tipico di una famiglia del

Il nostro partner specializzato

Baur AG

Staatsstrasse 42, CH-3049 Säriswil
+41 31 829 01 92

info@baurdach.ch
www.baurdach.ch

Altri temi

navigation image
Tetto solare 3S
navigation image
Facciata solare 3S
navigation image
Parapetto solare 3S
Scrivici